schede

 

CANOVA NELLA BASILICA DEI SS. XII APOSTOLI- Roma

la basilica romana, foto alpav 2009

Antonio Canova ( novembre 1757-ottobre 1822) per due volte si trov ad effettuare dei lavori marmorei per la centralissima basilica romana. Il primo monumento funebre, dedicato a papa Clemente XIV, gli fu commissionato dal mercante Carlo Giorgi che era molto vicino a tale pontefice. Praticamente fu la prima importante opera funebre dello scultore (l'opera fu presentata nel 1787) ma nella sua realizzazione Canova introdusse comunque delle innovazioni rispetto alle tradizioni artistiche romane che spesso indugiavano sulle esperienze del Bernini.

Il grande monumento che collocato in un punto di passaggio (si veda nella foto una porta comunicante con altro ambiente della chiesa ) rappresenta nella parte alta il papa Giovanni Ganganelli sulla sua cattedra, ai livelli inferiori le personificazioni della "Temperanza " e poi della "Mansuetudine ". Un modello di quest'ultima statua conservato presso la Gipsoteca di Possagno.

 

monumento per Clemente XIV, foto alpav 2009

Di diversi anni dopo (1805 circa) invece la stele dedicata all'incisore Giovanni Volpato. La stessa fu realizzata a spese dello stesso Canova che volle cos ricordare l'amico che lo aveva aiutato ad ottenere l'importante commissione del monumento a Clemente XIV. Volpato era poi anche il padre di Domenica con la quale l'artista ebbe un'amicizia . Sono esistenti alcuni disegni preparatori del piccolo monumento.

stele in memoria Volpato, foto alpav 2009

ingrandimento

 

Ovviamente le opere ubicate nella basilica romana sono sola una piccola parte della produzione romana del massimo esponente del neoclassicismo italiano. Canova era arrivato a Roma nel 1779 dopo i primi successi in Veneto.

 

altre importanti opere del Canova (link esterni)