luoghi arte

 

RIMINI ED ARTE - IL MUSEO DELLA CITTA'

 

ingresso del Museo della Città di Rimini, foto alpav 2008

interni museo città - Archivio Fotografico Assessorato Turismo Comune di Rimini
 

Rimini, oltre ad essere una famosa località balneare, offre ai turisti anche le vestigia dell'antica città romana (Ariminum) medievale e rinascimentale. Il museo della città, in questo interessante contesto, è una delle realtà più importanti.

Il museo, ubicato nel settecentesco Collegio dei Gesuiti, si articola in diverse sezioni. A parte l'interessante e ricca sezione archeologica, sono notevoli le altre raccolte dedicate all'arte (dal medioevo al novecento).

Fra le opere esposte meritano sicuro interesse quelle relative alla c.d. "scuola riminese" del trecento e quattrocento (notevole il Giudizio Universale attribuito a Giovanni di Rimini), le diverse opere del periodo malatestiano, un grande affresco (Ultima Cena) staccato dal refettorio dal Convento di S.Francesco, i dipinti cinquecenteschi di Benedetto e Bartolomeo Coda, i quadri di artisti romagnoli delle epoche successive (fra questi ha un'intera sala il faentino Marco Marchetti, già collaboratore del Vasari ed autore di diversi dipinti dedicati a Scipione l'Africano).

Nelle citate sale che ricordano il dominio della famiglia Malatesta vanno notate una pala del Ghirlandaio , una bella Pietà di Giovanni Bellini, una statua porta stemma di Agostino di Duccio ed infine diverse medaglie del Pisanello o di Matteo de' Pasti.

 

G. Bellini -particolare Pietà - Archivio Fotografico Assessorato Turismo Comune di Rimini
 

Da poco tempo è infine visitabile una notevole dèpendance del museo nella vicina piazza Ferrari : la "domus del chirurgo". Si tratta di un importante edificio romano del secondo secolo individuato nel 1989 e messo alla luce con numerosi lavori archeologici degli anni successivi. Sono di massimo interesse storico ed artistico i tanti mosaici romani.

Ma, come accennavamo, a Rimini le cose belle non mancano proprio. Ed un autentico museo è il tempio malatestiano: Alberti, Giotto, Piero della Francesca e tanti altri. Per valutare l'arte di queste zone ovviamente non bisogna mai dimenticare il ruolo che ebbe la Signoria dei Malatesta


Tempio Malatestiano -Archivio Fotografico Assessorato Turismo Comune di Rimini

 


home