sommario schede

allegato

marmi e terrecotte nel modenese

foto e note

 

 

Carpi: Pieve di Santa Maria in Castello (la Sagra)


nella lunetta "Crocifissione" della scuola dell'Antelami. Il particolare proviene dalla struttura precedente modificata in periodo rinascimentale

sarcofago di Manfredo Pio realizzato nel 1351 circa dal bolognese Sibellino da Caprara. Al centro Madonna e Bambino, poi altri soggetti e riferimenti

foto alpav 2009 dir. ris.

 

 

Abbazia di Nonantola: Basilica e Cripta

portale della Basilica dell'Abbazia; diversi elementi sono riconducibili ad allievi di Wiligelmo; soggetti: Gesù Cristo ed Evangelisti

36 capitelli marmorei della cripta sono originali ed alcuni hanno delle peculiarità tipiche del cantiere di Nonantola. Datano fra il IX ed il XIII secolo

foto alpav 2009 , la foto della cripta è diversamente di Giovanni P.-dir. ris.

 

 

Duomo di Modena


particolare facciata duomo

portale
esterno absidi

ambone e parte del pontile, opera dei maestri campionesi

porta della "pescheria" con soggetti dedicati alle imprese di Artù, ai mesi ecc

rilievi di Wiligelmo (XII) particolare della storie della Genesi

rilievi di Wiligelmo (XII) particolare della storie della Genesi

sopra veduta parziale della cripta ed a lato il pulpito realizzato da Enrico da Campione nel 1322 ma poi rimaneggiato in diverse parti. I campionesi lavorarono anche a Novi di Modena (San Michele)

Agostino di Duccio, episodi della vita di San Geminiano su un lato della facciata esterna. Per questo artista che successivamente lavorò a Rimini a Perugia, rinviamo però a ns. scheda

foto alpav 2009 dir. ris.

storie della Genesi di Wiligelmo: si tratta di un ciclo di quattro pannelli scolpiti intorno all'anno 1099. I soggetti sono rispettivamente: 1) creazione dell'uomo e peccato originale, 2) cacciata dal paradiso terrestre; 3) vicenda di Caino ed Abele ; 4) uccisione di Caino ed arca di Noè in occasione del diluvio. Su tali sculture A.Chastel rileva -fra l'altro- qualche affinità con le scene di avori renani ed alcune composizioni tolosane..anche se qui c' è una originale sicurezza ..."

approfondimento maestri campionesi nel Duomo di Modena

 

 

le terrecotte di Antonio Begarelli e Guido Mazzoni (artisti del Rinascimento emiliano)


particolare opera Begarelli; in grande

 

Begarelli, il Cristo di Carpi 

Begarelli in San Pietro a Modena

Antonio Begarelli (1499-1565) chiesa di S.Agostino a Modena: Compianto sul Cristo morto; foto alpav 2009 dir. ris.

Guido Mazzoni (1450-1518 ) cripta del Duomo di Modena, il c.d. Presepe " Porrini"(Madonna Pappa) foto alpav 2009 d.r

Begarelli, chiesa di S.Francesco a Modena: deposizione della Croce; foto e link , cartella stampa mostra emozioni terracotta

Mazzoni, terracotta policroma (testa di uomo), museo civico Modena;foto e link , cartella stampa mostra emozioni terracotta

Begarelli, busto di Lionello Belleardi, Galleria Estense di Modena; foto e link,  cartella stampa mostra emozioni terracotta

 

Mazzoni, compianto nella chiesa di S.Giovanni Battista a Modena foto e link su wikipedia

emozioni in terracotta a Modena, mostra marzo/giugno 2009

 

l'ambone di Quarantoli,Mirandola

Antelami a Parma

Maestri campionesi

 

NOTA:il citato Guido Mazzoni ebbe fra l'altro il merito di esportare la tecnica delle terrecotte anche nell'Italia del Sud; fra l'altro è nota una sua opera a Napoli (chiesa di Sant'Anna dei Lombardi detta anche di S.Maria di Monteoliveto). Fra gli artigiani/artisti attivi nel modenese con la tecnica della terracotta possono essere segnalati anche i fratelli Bisogni ecc.. Molte sculture sono visibili presso la Galleria Estense di Modena.

 

home